REGOLAMENTO AFFIDATY

Cosa è Affidaty

Affidaty è il primo Social Network che permette di valutare l'affidaty di privati, aziende e professionisti nell'ambito delle relazioni commerciali di qualsiasi natura.

Affidaty è una banca dati, nella quale vengono tracciate e archiviate le informazioni sul comportamento dei vari soggetti economici nelle transazioni commerciali: in particolare Affidaty mostra la percentuale di solvenza e puntualità di pagamento dei diversi soggetti economici nell'ambito di operazioni commerciali di varia natura.

Le operazioni commerciali che vengono tracciate da Affidaty rientrano nelle seguenti categorie: beni mobili (forniture, acquisto/vendita merce, noleggio beni), beni immobili (locazioni immobiliari ad uso abitativo e commerciale), servizi (prestazione d'opera intellettuale).

Affidaty è stata costituita al fine di creare un sistema di centralizzazione del rischio nei rapporti commerciali, ad esempio per consentire alle aziende di gestire in modo consapevole il cumulo di affidamenti concessi ad una pluralità di clienti, e di monitorare eventualmente anche il cumulo di affidamenti concessi da terzi in capo ad uno stesso soggetto in modo da consentire una corretta valutazione dell'indice di rischiosità nella fornitura del bene o del servizio.

Scopo primario di Affidaty è di contribuire al miglioramento della qualità degli impieghi dei soggetti partecipanti, fornendo agli stessi un'informativa utile per la valutazione dell'affidaty della clientela e in generale, per l'analisi e la gestione del rischio, perseguendo in tal modo l'obiettivo di accrescere la stabilità del sistema economico. Affidaty rappresenta una profonda evoluzione in linea con i cambiamenti intervenuti nel mercato negli ultimi anni. L'innovazione principale riguarda l'area di ciò che viene tenuto sotto controllo e cioè le relazioni commerciali. Fino ad oggi le Centrale Rischi bancarie e di conseguenza le Agenzie di Rating hanno basato le loro valutazioni sulla solvibilità su indici bancari e finanziari, ma mai sulle transazioni commerciali. Questo significa che ad esempio un'azienda può risultare con un rating bancario alto ma magari paga sempre in ritardo i suoi fornitori perché altrimenti rischia di non pagare o di pagare in ritardo la rata del mutuo con la conseguenza di vedere il suo rating abbassarsi e quindi entrare in difficoltà con gli istituti di credito.

Affidaty sta cercando di creare una analisi statistica in cui si tenga conto non solo di indici bancari e finanziari ma anche di come si comporta un soggetto nel mercato economico reale. Affidaty dispone della tecnologia necessaria per censire ad ampio spettro qualunque tipo di utente e qualunque entità di cessione rientrante nelle categorie predette, fornendo una "valutazione di affidaty" (di seguito "affidaty") rappresentante la posizione debitoria e/o meritocratica del soggetto, mostrando i diversi profili della relazione B2B B2C C2C C2B.

Oggi la necessità primaria di ogni soggetto economico, sia esso un'azienda o un professionista, è quello di cercare di limitare al minimo qualsiasi tipo di insoluto: Affidaty risponde perfettamente a questa necessità in quanto ha la prerogativa di fornire loro uno strumento utile a contenere le esposizioni in un mercato poco stabile.

Come è calcolata l'affidaty: la segnalazione

Il sistema Affidaty è fondato sull'obbligo degli utenti di porre in essere una segnalazione, in merito ai rapporti commerciali che hanno con altri soggetti, relativamente all'inadempimento (totale o parziale) dell'obbligazione da parte di questi ultimi.

La segnalazione mostra una "sofferenza" del soggetto nei cui confronti è stata fatta, perché implica la sua impossibilità ad adempiere, totalmente o parzialmente, agli impegni assunti. In virtù di ciò riscontriamo due tipi di sofferenza: quella derivante da un totaleinadempimento e quella derivante da un inadempimento parziale. In entrambi i casi vi sarà una segnalazione ma la sofferenza del soggetto segnalato sarà differente: un conto infatti è il totale mancato pagamento di quanto dovuto, altra cosa è il pagamento di quanto dovuto in parte oppure in ritardo. La segnalazione risulta necessaria in entrambi i casi perché è risaputo che anche un ritardo può comportare gravi problemi al soggetto creditore.

È evidente che in caso di insolvenza non accertata giudizialmente o non conclamata l'utente di Affidaty gode di un ambito di discrezionalità tecnica circa la qualificazione della posizione "in sofferenza" e la conseguente decisione di porre in essere una segnalazione. Pertanto, un'eventuale azione di responsabilità nel confronti del soggetto segnalante deve necessariamente ancorarsi all'accertamento di una condotta negligente e imprudente da parte di quest'ultimo in violazione dell'ambito di discrezionalità a quest'ultimo attribuito dal presente Regolamento, che viene dunque a costituire la regola professionale di comportamento del soggetto segnalante.

La segnalazione ha differenti livelli di gravità: si parla di "incaglio" qualora il ritardo nel pagamento non sia superiore a giorni trenta (30); "sofferenza" si ha nel momento in cui il ritardo supera il sessantesimo giorno (60); "perdita" si ha invece quando il ritardo nel pagamento supera i centottanta (180) giorni e sta a significare che, salvo diversi accordi presi con l'altra parte dell'accordo, il soggetto creditore non riceverà mai quanto dovuto.

Affidaty si pone come nuovo strumento per tutelare il mercato pertanto la percentuale finale di affidaty terrà conto della complessiva situazione del soggetto debitore o quanto meno, dell'insieme dei rapporti tra il debitore e il circuito commerciale. Tuttavia il presente Regolamento esclude che il soggetto segnalante debba svolgere ulteriori indagini ad integrazione delle informazioni di cui dispone.

Il soggetto creditore deve tracciare il rapporto creditizio non solo nel momento in cui ravvisi difficoltà del soggetto debitore ma anche al suo sorgere, per questo Affidaty ha previsto la possibilità di stipulare contratti al suo interno, proprio per permettere ai soggetti di tracciare le loro operazioni fin dall'origine e permettere una tracciabilità continua della loro affidaty. Segnalando questi comportamenti dannosi il soggetto inadempiente rimarrà senza mercato. Diversamente l'utilità del servizio di centralizzazione dei rischi nelle transazioni commerciali risulterebbe frustrato perché altri soggetti creditori, in particolare coloro che hanno già posto in essere rapporti commerciali con il segnalato, si troverebbero nell'impossibilità di attivarsi in tempo utile per cautelare la propria posizione. Il presupposto minimo per la segnalazione deve dunque identificarsi in uno stato di minore intensità, ma che sia oggettivamente sussistente e che, a un giudizio prognostico del soggetto creditore, si presti come non momentaneo, dagli incerti sviluppi, ma non necessariamente irreversibile.

La percentuale di affidaty di un soggetto verrà calcolata da un algoritmo, di esclusiva proprietà di Affidaty, calcolando le differenti segnalazioni ricevute per un medesimo soggetto. L'algoritmo rileverà una percentuale di aumento o diminuzione di affidaty del soggetto economico a seconda che sia posta in essere o meno una segnalazione valutando l'entità di quest'ultima.

Come fare una segnalazione

Tutti i soggetti partecipanti ad Affidaty avranno una pagina personale in cui sarà visibile una percentuale di affidaty. Tale percentuale è calcolata mediante le varie segnalazioni poste in essere da altri soggetti che hanno avuto in passato o hanno in essere rapporti di natura commerciale con lo stesso.

La percentuale è composta in base alle operazioni commerciali poste in essere dalsoggetto, seguendo la suddivisione delle macroaree previste: beni mobili, beni immobili, servizi.

Per fare in modo che il sistema sia sicuro e non falsato siamo obbligati ad individuare la transazione commerciale a cui la segnalazione si riferisce, altrimenti saremmo in preda a segnalazioni prive di un riscontro effettivo e la valutazione di affidaty verrebbe meno alle condizioni di oggettività e scientificità necessarie perché Affidaty sia credibile.

Sulla pagina di ogni iscritto vi è la sezione "contratti" che al suo interno si divide in "contratti esistenti" e "crea nuovo contratto". Se un iscritto vuole tracciare la sua operazione commerciale per poter eventualmente porre in essere delle segnalazioni, deve cliccare su "crea nuovo contratto". In questa sezione dovrà scegliere il contratto che si addice alla sua operazione commerciale: contratto di locazione immobiliare, contratto di fornitura, contratto di noleggio, contratto di appalto, incarico professionale. Una volta scelto il contratto, quest'ultimo dovrà essere compilato: i riquadri evidenziati in verde dovranno essere completati dei dati necessari richiesti. Essendo un vero e proprio contratto, che a discrezione dell'utente potrebbe essere anche registrato presso l'Agenzia delle Entrate, è necessario che sia accettato anche dall'altra parte con cui l'operazione commerciale è stata posta in essere. I dati della controparte dovranno essere inseriti negli appositi spazi e vi sono due possibilità: se la controparte è già iscritta ad Affidaty basta andare nella sezione "cerca utente" inserire il nominativo e il contratto si compilerà in automatico con i suoi dati, altrimenti qualora l'altra parte non sia iscritta, dovrà essere inserito nell'apposito spazio il suo indirizzo email e cliccando su "invia contratto" gli arriverà l'invito di iscrizione ad Affidaty. Una volta iscritta all'altra parte arriverà un file contenente il contratto così come compilato dall'utente che potrà essere accettato oppure potrà essere modificato e così via fino a che entrambe le parti non lo accetteranno. Il contratto dovrà essere, modificato, accettato etc. entro 5 (cinque) giorni dal suo invio, se in questo termine l'altra parte non accetterà o modificherà il contratto, quest'ultimo verrà cancellato e le parti dovranno porre in essere un nuovo contratto. Tale procedura permette di evitare che vi siano bozze di contratto vaganti tra le parti e che rimangano tali per un periodo non definito.

Per accettare il contratto è necessaria la firma digitale, questo per evitare che il contratto sia accettato da una soggetto diverso dal vero destinatario.

Il contratto accettato dalle parti verrà salvato nella sezione "contratti esistenti" e l'utente potrà visionare in ogni momento i contratti che ha posto in essere mediante Affidaty.

Nella pagina personale di ogni utente in basso a sinistra vi è una sezione "apri segnalazione". Cliccando su tale sezione vi si aprirà una schermata con quattro sottosezioni "contratti esistenti" "contratti scaduti" "contratti da approvare" "contratti in scadenza". Nell'ultima di queste sottosezioni "contratti in scadenza" vi sarà la possibilità per l'utente di visualizzare ogni contratto per il quale ci siano i termini di pagamento in scadenza. Aprendo ogni contratto di questa sezione vi apparirà il tasto "attiva segnalazione" per poter inviare una segnalazione di mancato pagamento relativamente al contratto in essere. La segnalazione deve essere fatta entro 10 (dieci) giorni dal termine di pagamento indicato sul contratto, oltrepassato tale termine la segnalazione, per il mancato pagamento totale o parziali di quella rata, non potrà più essere posta in essere.

Qualora invece il pagamento venisse posto in essere correttamente, così come previsto dal contratto, niente dovrà essere fatto dalle parti.

Per poter attivare la segnalazione è necessaria la firma digitale da parte del segnalante. Le parti che volessero utilizzare un modello contrattuale differente da quello previsto da Affidaty possono farlo. Devono andare nella sezione "contratti" e accedere a "crea nuovo contratto". Successivamente ad avere scelto il tipo di contratto da voler stipulare in alto a sinistra apparirà un rettangolo con scritto "se hai già in essere un contratto di...." cliccando su questo tasto occorrerà sempre inserire i dati delle parti e le modalità di pagamento così come accordato tra le parti e basterà allegare il contratto originale cliccando sul testo "scegli file" che si trova alla fine dell'inserimento di tutti i dati richiesti. La medesimaprocedura deve essere osservata da coloro che vogliono iniziare a tracciare i pagamenti di una relazione commerciale cha ha già avuto inizio e che non è ancora terminata.

Obblighi soggetto segnalante

Una segnalazione erronea presso Affidaty può produrre effetti negativi in capo agli interessati, potendo pregiudicare la reputazione economica del soggetto segnalato, la reputazione commerciale e il diritto all'immagine. Inoltre potrebbe determinare una alterazione degli equilibri del mercato imprenditoriale e conseguentemente, del regime della libera concorrenza. Tenuto conto delle richiamate conseguenze negative, anche di ordine giuridico, che potrebbero derivare da una erronea segnalazione presso Affidaty, agli utenti si richiede un alto senso di responsabilità oltre alla puntuale osservanza delle norme che regolano lo stesso.

Gli utenti sono tenuti a controllare le segnalazioni di rischio trasmesse ad Affidaty, con particolare riguardo alle informazioni anagrafiche e a rettificare di propria iniziativa le segnalazioni errate o incomplete. Hanno altresì l'obbligo di verificare tutte le comunicazioni che ricevono periodicamente da Affidaty. L'attività di controllo non deve limitarsi alla fase di codifica, ma va estesa anche alle altre comunicazioni e ai flussi di ritorno periodici. In assenza di rettifiche da parte dei soggetti segnalanti, i dati registrati in Affidaty si considerano implicitamente confermati. Anche nel caso in cui Affidaty si avvalga di soggetti esterni per lo scambio di informazioni, nel rispetto della privacy, la responsabilità circa le informazioni fornite, l'osservanza degli adempimenti e dei termini previsti per la loro trasmissione rimane a loro carico.

La responsabilità dell'utente per aver trasmesso all'interno del sistema un dato difforme dalla realtà, è fonte di responsabilità non soltanto verso verso la società Affidaty s.r.l. (p.iva IT06641600488) ma anche verso tutti gli altri utenti coinvolti nelle transazioni commerciali di cessione di beni e/o servizi, noleggio beni, locazioni. Quanto al rapporto con gli altri utenti il presente Regolamento riconosce la responsabilità dell'utente segnalante per aver diffuso informazioni non corrette ingenerando un legittimo affidamento nei destinatari delle stesse, i quali potrebbero aver compiuto atti dispositivi di carattere patrimoniale rivelatesi poi pregiudizievoli.

Al riguardo si evidenzia come attraverso il meccanismo delle segnalazioni non veritiere, l'utente non solo potrebbe vanificare gli obiettivi della rilevazione dei rischi, ma arrivare a danneggiare i soggetti economici concorrenti con una deformazione a loro esclusivo danno, della reale situazione debitoria e dell'affidaty economica complessiva del soggetto segnalato.

Si sottolinea inoltre come la segnalazione sia legittima solo se effettuata rispettando tutte le procedure e i criteri previsti da Affidaty: al di fuori delle linee guida in oggetto, la segnalazione diviene illegittima e lesiva del diritto alla persona, all'immagine e alla reputazione.

Tenute in considerazione le conseguenze negative derivanti da una segnalazione errata, le linee guida di Affidaty stabiliscono che l'utente utilizzatore della piattaforma deve porre la massima attenzione alle segnalazioni che effettuerà, in quanto è da queste ultime che deriverà l'imputabilità del grado di affidaty del soggetto segnalato, nonché a tutti i dati che immetterà all'interno del portale relativo sia a se stesso che a terzi.

A fronte della responsabilità dell'utente che è duplice, si genera infatti nei confronti della società Affidaty s.r.l. sia nei confronti di altri utenti della piattaforma che hanno preso come esatte le informazioni ivi riposte, vige per contro, un regime di assoluto esonero di responsabilità per la società Affidaty s.r.l. e dei suoi amministratori in merito alle segnalazioni erronee che le pervengono. Nella gestione di Affidaty infatti, l'organo amministrativo è tenuto al coordinamento della raccolta dei dati e alla comunicazione deglistessi al sistema centralizzato e non già a svolgere alcuna attività istruttoria in relazione ai dati segnalati ad Affidaty.

Il sistema informativo di Affidaty

La posizione di affidaty di ciascun soggetto viene effettuata direttamente per ogni tipologia di importo, per ognuna delle categorie censite da Affidaty (beni mobili, beni immobili, servizi). La posizione di affidaty contiene, inoltre, le informazioni anagrafiche di ciascun soggetto segnalato, il numero dei soggetti segnalanti, il numero di richieste di "prima informazione".

Le richieste di "prima informazione" rappresentano quel servizio che affidaty.com è possibile ricercarlo come "acquista visura" oppure "analizza il tuo cliente" a seconda dei dati che il soggetto richiedente vuole andare a verificare. Tale servizio consente agli utenti di interrogare all'occorrenza il sistema informativo per ottenere informazioni sulla clientela effettiva o potenziale. Attraverso tale servizio gli utenti possono richiedere ad Affidaty, che sia loro resa nota, la posizione globale di affidaty anche di nominativi censiti diversi da quelli da essi segnalati.

Considerato il carattere riservato dei dati personali trattati da Affidaty, l'utilizzo del servizio in oggetto è subordinato al rispetto del principio generale, in materia di tutela dei dati personali, della finalità: le richieste possono essere avanzate solo per finalità connesse all'assunzione e alla gestione del rischio nelle sue diverse configurazioni, ovvero nei soli casi in cui l'Informativa richiesta concorra a fornire elementi utili ai fini della valutazione dell'affidaty della clientela effettiva o potenziale. In particolare, le richieste possono riguardare soggetti non ancora segnalati, per i quali sia stato concretamente avviato un processo istruttorio propedeutico all'instaurazione di un rapporto comportante l'assunzione di un rischio di qualunque entità.

Il ricorso al servizio è altresì consentito nei confronti dei nominativi che prestino un collegamento di tipo giuridico (es. coobbligati) o di tipo economico (appartenenza dei soggetti a gruppi di imprese) con i soggetti sopra indicati, purché l'informazione che si richiede risulti oggettivamente strumentale rispetto ad una compiuta valutazione di questi ultimi.

Il suddetto servizio è svolto a titolo oneroso da Affidaty per cui, a fronte della richiesta avanzata, gli intermediari versano un corrispettivo alla suddetta società correlato ai costi sostenuti per la fornitura dello stesso.

Da quanto fin qui esposto risulta evidente che Affidaty è fondato su una stretta collaborazione con gli utenti, per cui si registrano flussi informativi provenienti dagli uni verso Affidaty e viceversa. È pertanto necessario che il sistema funzioni correttamente e che le informazioni in esso registrate risultino precise e veritiere, specie in considerazione delle conseguenze negative che potrebbe determinare una segnalazione in capo ad un soggetto erroneamente censito.

Per tale motivo gli utenti hanno piena responsabilità riguardo all'immissione all'interno di Affidaty e affidaty.com di tutti i dati e informazioni che riguardano se stessi (la propria persona o la propria società) nonché di tutti i dati e informazioni che immetteranno riguardanti soggetti terzi (siano essi persone fisiche e/o giuridiche).